h1

araldica

luglio 5, 2007

l’ultima volta che sono passato davanti al santo, qualche mese fa, avevano appena cambiato lo stemma del papa. Ah già, voi  non lo sapete! Siccome per qualche strano motivo la basilica di Santo antonio è formalmente extraterritorio italiano (sapete il concordato del ’29, quello dell’84, quelle cose lì), sotto la statua c’è lo stemma del papa regnante. Ovviamente, ci mettono un po’ a cambiarlo, mica è come le filiali di antonveneta che al 3° giorno da che l’aveva comprata Abn Amro avevano già cambiato tutte casacca (ma questa è un’altra storia e non c’entra). E prima c’era quello blu e giallo di papa Woityla e ora c’è quello del pastore tedesco. ora, non so se lo sapete, ma l’araldica ha un sistema di creazione dello stemma tutto suo, e cambia da ecclesiastica a civile, tant’è che i nobili de noantri stanno a contare quante palle hanno nello stemma (dimenticandosi, magari, di averne nella vita). E così, oggi, mi sono chiesto cosa significasse lo stemma del paparazzi. Bene – ma vi avverto che state per collegarvi col sito del vaticano, per cui determinate persone che conosco si aspettino la scossa al momento del click😉 –  trovate la questione qui. E per quelli che desiderassero conoscere il regolamento tecnico della consulta araldica del regno (con ampie immagini di tipi di scudi et sim.) si connettano al sito del Circolo giovanile della nobiltà italiana (e siccome ho già fatto polemica poco più su, ometto di commentare il resto del sito, dal quale spiccano link al “nobiliario di sicilia” ovvero al “Gotha online”, con tanto di link allo stato di famiglia dei regnanti di mezzo mondo…lo stato di famiglia, dico! perchè non quello di residenza in bollo?). Quello che mi ha stupito di più è che i comuni e le regioni pagano della gente per fargli gli stemmi, tipo questo Marco Foppoli (che tra l’altro come stemma c’ha un troglodita che esce dal cimiero brandendo un bastone)! Comunque, per un punto di vista più sensato e riassuntivo leggetevi questo Ye Olde Graphics, che propone una cosa interessante: perchè i logo di oggi non possono essere descrittivi e  non si costruisce un vocabolario grafico comune? Si potrebbe fare anche con le persone nei biglietti da visita, no? Ma ho paura che il disegno per “stronzo” ci dovrebbe essere quasi sempre…

ps. ma lo sapevate che c’è una webcam che inquadra il sagrato del santo? ora basta fare i graffiti sulla chiesa, ragazzi!

Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: