h1

ANNUS TERRIBILIS

febbraio 8, 2008

se non l’avete visto, fareste meglio a cliccare qui sotto.

la veritàè che non mi hanno colpito tanto le parole di oscar, bensì le frasi di Franceschini (testuale “non puoi venire qui e buttare merda su tutti, indiscriminatamente”) e il suggerimento di Sartori. Il politologo ha fatto una considerazione davvero giusta: il non voto non serve,al politico non interessa veramente in quanti hanno votato, se anche c’è un solo voto, lui se lo prende e fa come se niente fosse… Mi ha colpito poi che abbia detto: vota ma vota per le liste civiche di grillo, se le faranno, che almeno sono una voce fuori dal coro…

che ne pensate?

5 commenti

  1. Testimonianza di fuoco e la cosa allucinante è che ormai siamo abituati a cose di questo genere. Mi permetto poi di aggiungere una cosa assolutamente personale: ma non sarebbe il caso di fare una proposta di legge popolare per togliere il diritto di parola alla Borromeo? è un insulto all’intelligenza…


  2. ah, un’altra cosa: ma è verificata la voce che circola che se c’è una data percentuale di schede invalidate le elezioni vengono annullate e il paese commissariato dalla comunità europea? no perchè se fosse vero mi faccio subito promotore di una campagna insegnare alla gente a invalidare le schede…


  3. piccola chat in tema:
    oltretorrente: mah
    non saranno i rapper metropolitani a salvare l’Italia
    me: no di certo
    3:11 PM ma qualcuno che si incazza e gli mette sul muso il sentire di tanta parte della gente
    male non gli fa.
    3:12 PM oltretorrente: sì, ma l’obiettivo è sbagliato
    3:13 PM cioè, il “sentire di tanta parte della gente” è sui politici che ti passano avanti in coda al cinema? io un politico al cinema non l’ho mai incontrato, ti assicuro
    3:14 PM me: no, che non è questo:
    3:15 PM è la rabbia di chi muore perchè qualcuno non si decide a decidere
    a governare
    a fare qualcosa che aiuti chi ne ha bisogno
    3:17 PM oltretorrente: c’è un problema di base nelle strutture di rappresentanza. Altrimenti il politico verrebbe visto come quello che condivide il mio problema e lo porta avanti, non come la controparte
    vedere “i politici” come la controparte è un brutto segnale, sempre
    3:18 PM me: e secondo te l’italia non ha brutti segnali ad ogni angolo?
    oltretorrente: ok, ma a me piace discernere, distinguere. Se no mettiamo tutto insieme, facciamo un gran minestrone, “siamo in declino, ci batte anche la pizza di fango del Camerun” e non cambia un cazzo
    3:19 PM il problema di Franceschini è che non ha una sezione nel quartiere del rapper, o qualcosa di analogo
    non ci sono canali democratici di rappresentanza, il politico non è il mio delegato che ho mandato là, ma uno che vedo in tv e da cui mi aspetto un regalino
    3:21 PM me: guarda, credo non a caso
    l’antipolitica sia a questi livelli
    : il qualunquismo c’è sempre stato
    3:22 PM ma ora la gente veramente inizia a non credere più a niente
    3:23 PM la sua era una provocazione che mirava ai contenuti più di quanto non si potesse desumere dal contorno
    (i.e. quanti soldi prendono…la storia del cinema…)
    3:25 PM oltretorrente: sono d’accordo, intendevo un’altra cosa. Nel suo quartiere c’è un problema con l’amianto. Bene, democrazia è che in quel quartiere ci sia un luogo in cui si discute dell’amianto, in cui si formano aggregazioni di consenso, in cui queste aggregazioni di consenso, che chiamiamo partiti, delegano persone più in alto a risolvere il problema dell’amianto.
    3:26 PM in questo modo lui e il “politico” sarebbe coinvolti nello stesso obiettivo: risolvere quel problema.
    manca proprio quel passaggio democratico, di far coincidere gli obiettivi dei cittadini con quelli dei loro rappresentanti
    3:28 PM me: probabilmente c’è stato un tentativo in questo senso di chiedere ai partiti, ma quando il cittadino non si vede risolvere i problemi…
    oltretorrente: ma non bisogna chiedere, dovrebbe già essere lì
    3:29 PM già quando c’è il cittadino da una parte e “i partiti” a cui chiedere dall’altra, il passaggio democratico è saltato


  4. @giacomob:
    quanto alla borromeo, io credo che si commenti da sè…
    quanto alle elezioni, non ho sinceramente idea


  5. interessante e graffiante il video. ho ascoltato con attenzione, e con altrettanta attenzione ho letto la chat. non posso che concordare con le ultime cinque righe. E rilancio: se il passaggio democratico è saltato, che si fa? Ma poi CHI fa cosa?



Lascia un commento

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger cliccano Mi Piace per questo: